image1 image2 image3
logo

MONTECATINI HA OSPITATO GLI OTN

Si è svolto sabato 12 luglio a Montecatini Terme il periodico incontro organizzato dalla Presidenza AIA in collaborazione con il Settore Tecnico e i Responsabili degli Organi Tecnici nazionali. La città termale, a due passi dalla nostra Pistoia, è risultata il luogo ideale per questo importante appuntamento. Presenti alla riunione il Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange, rientrato da pochi giorni in Italia dopo aver partecipato alla FIFA WORD CUP in Brasile, i Vice Responsabili Guido Falca (area nord), Vincenzo Fiorenza (area centro), Francesco Milardi (area sud), il Coordinatore Marcello Marcato, i Responsabili della CAN A Domenico Messina, della CAN B Stefano Farina, della CAN PRO Roberto Rosetti, della CAN D Carlo Pacifici, della CAI Danilo Giannoccaro, della CAN5 Massimo Cumbo e della CAN BS Michele Conti. Presente all’incontro Pierluigi Collina Chief Refereering Officier UEFA. Nella intensa e partecipata riunione sono stati visionati, analizzati e condivisi alcune decine di filmati, estrapolati dalle partite di tutti i campionati diretti dagli arbitri degli OTN; gli episodi certificati come linee guida hanno riguardato il fuorigioco, il fallo di mano, la condotta gravemente sleale, il grave fallo di gioco, la simulazione e l’esecuzione del calcio di rigore. Gli episodi visionati saranno utilizzati come materiale didattico nei raduni precampionato e proposti nelle riunioni tecniche sezionali dai Componenti dei Settore Tecnico, che nella scorsa stagione hanno effettuato 335 riunioni nelle sezioni, alle quali hanno partecipato più di 25.000 associati. Approvata anche la presentazione della Circolare n. 1 2014 – 2015 con le modifiche riguardanti l’equipaggiamento dei calciatori e l’inserimento di alcune precisazioni FIFA ed UEFA su particolari situazioni di fuorigioco non contemplate dettagliatamente dal testo della regola 11.

ARBITRI ITALIANI: TOP MONDIALI

Quando è arrivato il momento della premiazione ha portato sul palco il tricolore che stringeva tra le mani. Nicola Rizzoli è il terzo arbitro italiano della storia a dirigere la finale della Coppa del Mondo dopo Sergio Gonella nel 1978 e Pierluigi Collina nel 2002.Rizzoli assieme agli assistenti Renato Faverani e Andrea Stefani ha diretto una bella gara decisa solo ai tempi supplementari.E' stata una grande emozione e una grande soddisfazione – ha confessato il direttore di gara bolognese - un motivo di orgoglio per l'Italia e per il calcio italiano. La partita è stata difficile, ma sono stato aiutato tantissimo dai giocatori e soprattutto dai miei collaboratori.Una finale mondiale non è una gara facile”.Tutto il gruppo arbitrale è stato premiato con una medaglia dal presidente della FIFA Joseph Blatter e con un abbraccio da parte del Presidente della UEFA Michel Platini.In tribuna a Rio de Janeiro anche il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi assieme al Vice Narciso Pisacreta che hanno voluto portare il saluto e l’affetto degli oltre 35mila arbitri italiani.

AGGIORNARE FOGLIO NOTIZIE S4Y

A partire da mercoledì 10 luglio, sarà necessaria un'esplicita conferma, da parte di tutti gli Associati, dei propri dati personali presenti sul profilo di Sinfonia4You.Non appena si accede a Sinfonia4You comparirà un messaggio: se i dati, i recapiti e gli indirizzi personali sono corretti, spuntare il check box e premere "CONFERMA". In caso di modifiche ai propri dati, premere "modifica".Tale procedura sostituisce il tradizionale foglio notizie cartaceo di cui all'art. 40 comma 3, lettera g) del vigente Regolamento AIA.Si ricorda che è obbligo di tutti gli associati un'esplicita approvazione del foglio notizie, vi preghiamo pertanto di voler provvedere quanto prima.

SUCCESSI E PROMOZIONI

Si è svolta lo scorso venerdì 27 giugno la serata di chiusura della stagione arbitrale dei fischietti pistoiesi. Una sezione cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni e che ad oggi arriva a contare ben 160 associati, molti dei quali giovanissimi. Dopo aver festeggiato, lo scorso anno il raggiungimento della Serie A con la punta di diamante, Massimiliano Irrati, anche quest’anno sono state tante le soddisfazioni riportate dalla squadra delle giacchette nere, guidate dal presidente Massimo Doni. Ben tre promozioni agli organi nazionali: i due arbitri Michele Cinque e Alberto Fiero che hanno lasciato i campionati regionali per approdare alla categoria Cai e l’assistente arbitrale, Andrea Baldini, passato anch’esso dalla regione alla Can D. Durante la cena conviviale all’interno dei locali della sezione arbitrale, Werther Zamponi, si sono svolte le premiazioni degli arbitri provinciali e regionali che si sono distinti durante la stagione appena conclusa. Non hanno inoltre voluto mancare all’appuntamento le varie autorità cittadine, con il consigliere provinciale, Silvano Calistri e i dirigenti del Comitato Regionale Arbitri, il presidente Matteo Simone Trefoloni e il vicepresidente, Vittorio Bini. Presenti anche il presidente della Federazione, Roberto D’Ambrosio e il consigliere regionale della LND Comitato Regionale Toscano, Stefano Riccomi. “E’ stato un anno intenso- interviene il presidente sezionale Massimo Doni- durante il quale i miei ragazzi hanno saputo lavorare con impegno e dedizione nell’arco dell’intera stagione e i risultati che abbiamo ottenuto ne sono la dimostrazione. Sono ormai diversi anni che la nostra sezione sforna dei buoni ragazzi, che se sapranno sacrificarsi ancora, potrebbero seguire le orme del più famoso, Irrati. Ma quello che più conta- continua- è che si è formato un grande gruppo, che fa dell’amicizia e della collaborazione, la forza principale per ottenere i risultati raggiunti.” Il premio come miglior arbitro esordiente è andato al giovane Andrea Ballotti. Il migliore a livello provinciale è stato invece Guido Iacopetti. La targa per il miglior arbitro del campionato di Prima e Seconda categoria è andata invece a Roberto Meraviglia mentre Michele Cinque si è conquistato quella di Promozione/Eccellenza. L’arbitro Andrea Nardini ha ricevuto il premio del designatore, Giuseppe Manzaro come miglior fischietto del calcio a cinque e Andrea Baldini lo scettro di miglior assistente arbitrale. Marco Rafanelli è risultato il miglior osservatore arbitrale mentre il premio più importante, quello consegnato direttamente dal Presidente, è stato ricevuto da Lorenzo Amaro in virtù dell’impegno dimostrato all’interno della vita sezionale. Un ricco buffet e tanta musica hanno allietato la serata degli oltre cento invitati con il taglio della torta finale che ha sancito ,anche per quest'anno , una stagione piena di successi


RADUNO INTERNAZIONALE

Nella giornata di giovedì 8 Maggio, trenta arbitri della sezione Aia “Werther Zamponi” di Pistoia, sono partiti per raggiungere la capitale del Belgio, Bruxelles. I fischietti pistoiesi hanno trascorso tre giorni nella capitale come ospiti della federazione belga. Un vero e proprio raduno sviluppato in riunioni tecniche, allenamenti e approfondimenti su tutte le questioni che riguardano il mondo arbitrale. Ad accompagnare le giovani giacchette nere erano presenti il presidente della sezione, Massimo Doni, e il suo vice, Guido Bertozzi, che grazie allo stretto rapporto con la dirigenza arbitrale belga hanno potuto organizzare questa importante trasferta

 

“Si tratta - spiegava il presidente Doni prima della partenza- di un'esperienza fortemente voluta che riuscirà a formare ancor di più i miei giovani arbitri.Parteciperanno ragazzi che vivono la passione dell'arbitraggio quotidianamente e che sapranno sicuramente sfruttare questa grande opportunità di crescita sportiva.” Il raduno è stato infatti realizzato grazie alla collaborazione tra lo stesso Doni e l'osservatore internazionale belga, Michelle Piraux, da anni in stretto legame d'amicizia con il presidente pistoiese

Dopo essersi sistemati nell’albergo nel centro di Bruxelles e dopo una serata passata passeggiando per la capitale, venerdì di prima mattina gli arbitri pistoiesi si sono recati al Centro Tecnico Federale Belga di Tubize, a 20 km da Bruxelles dove dopo l’allenamento e il pranzo all'interno della struttura, è stato Frank De Bleeckere frank massimo 2 dare il via alla riunione tecnica che si è protratta per l'interno pomeriggio. Due campionati europei nel 2004 e 2008, due campionati mondiali nel 2006 e 2010 e ben tre semifinali di Champions League, tra cui un Barcellona-Real Madrid. E' questo il ricco palmarès che vanta l'ex fischietto internazionale belga. Durante la riunione sono state trattate le fasi più importanti che un arbitro incontra durante una partita e i criteri di valutazione su situazioni borderline, con l'ausilio e l'analisi di filmati di gare internazionali, alcune delle quali dirette proprio dallo stesso De Bleeckere. Alla fine della lezione non sono mancate le tante domande e curiosità da parte dei giovani arbitri pistoiesi. “Siete il futuro - dice De Bleeckere - e ognuno di voi ha la possibilità di realizzare i propri sogni e sono sicuro che da questo gruppo uscirà un nuovo arbitro internazionale”

squadraIl pomeriggio è proseguito con l'intervento del presidente Doni che ha sottolineato la grande opportunità che la sezione pistoiese vive con questa esperienza. La crescita sia a livello arbitrale che umano e la possibilità di fare gruppo in uno sport che può sembrare individuale ma che alla fine unisce tutti coloro che ne fanno parte. Ai dirigenti arbitrali belgi è stato infine consegnata una targa di ringraziamento e un libro che parla della tradizione e della cultura del territorio pistoiese.

Nel tardo pomeriggio c’è stato il rientro in albergo per poi cenare tutti insieme nel centro di Bruxelles. 

Nella mattinata di sabato una nuova riunione tecnica presieduta dallo stesso Doni presso l’albergo,bruxelles che ha visto l'intervento anche del vicepresidente, Guido Bertozzi, dell’A.E. ex CAN PRO Tiziano Reni, dell’A.E. CAN D Francesco Meraviglia e l’effettuazione dei temutissimi quiz regolamentari. La giornata è continuata con un pranzo fra le strade di Bruxelles e con la visita delle maggiori attrazioni turistiche cittadine per poi in serata andare in aeroporto e tornare a Pistoia in nottata più motivati che mai.

 

 

Leggi tutto: RADUNO INTERNAZIONALE

CAMPO ALLENAMENTO

Dal giorno 30 Maggio 2014 non sarà più possibile utilizzare l’impianto sportivo di Pistoia Ovest a causa di lavori che saranno svolti presso lo stesso.

2020  AIA Pistoia   globbers template joomla