image1 image2 image3
logo

MASSIMILIANO IRRATI IN FINALE DI COPPA DEL MONDO

irrati

Adesso lo possiamo dire più forte che mai: la sezione di Pistoia salirà sul tetto più alto del mondo. E’ infatti notizia di pochi minuti fa la designazione della finale del Campionato del Mondo  Russia 2018: il nostro Massimiliano Irrati è stato scelto come VAR principale della finalissima tra Francia e Croazia che si disputerà a Mosca  domenica 15 luglio alle ore 17 italiane, l’arbitro in campo sarà l’argentino Nestor Pitana e Massimiliano sarà l’unico italiano impegnato.

Irrati ha stracciato ogni record: primo arbitro pistoiese ad arrivare in Serie A, primo fischietto internazionale della storia della sezione e primo associato a partecipare a un campionato del Mondo e ad essere presente nella finalissima.

Pochi minuti fa- racconta il Presidente sezionale Massimo Doni- ho ricevuto la notizia che un associato della sezione di Pistoia sarà designato come Var per la finale della Coppa del Mondo. Per un arbitro questa designazione è il massimo raggiungimento degli sforzi fatti mentre per una sezione come la nostra avere un amico designato per questa partita è come irrati var mondialetoccare il cielo con un dito. Penso- continua Doni- che più per la sezione di Pistoia sia un lusso per la classe arbitrale italiana, in particolare quella toscana. Credo inoltre che sia un grande onore per il nostro territorio avere un ragazzo nato e cresciuto come arbitro sui campetti di provincia, raggiungere lo stadio di Mosca per un evento così importante. Mi sento di ringraziare Massimiliano per lo sforzo e i sacrifici fatti in questi anni e in questo mese durante il quale è sempre stato in contatto diretto con tutti noi. Mi auguro nei prossimi anni di vederlo impegnato direttamente sul campo visto che anche sul terreno di gioco è molto forte.”

Dopo le 87 presenze in Serie A e le oltre quindici presenze sui campi internazionali tra Champions League e Europa League raccolte fin ora, Massimiliano da domenica potrà aggiungere al suo palmares la prestigiosa finale di un Campionato del Mondo. Lui che, prima di raggiungerla, in questo mondiale ha collezionato ben 15 presenze all’interno della Var room, dieci durante la fase a gironi con la partita inaugurale (Russia-Arabia  Saudita, Portogallo-Spagna, Germania-Messico, Russia-Egitto, Iran-Spagna, Giappone-Senegal, Iran-Portogallo, Nigeria-Argentina, Serbia-Brasile, Francia-Argentina), due ottavi di finale (Brasile-Messico e Svezia-Svizzera), due quarti di finale (Uruguay-Francia e Russia-Croazia) e la semifinale tra Francia e Belgio.

Insomma Irrati, facendo un rapido calcolo, durante questa competizione mondiale ha trascorso circa 50 ore all’interno della Var room, analizzando dai 150 ai 200 episodi. Il tempo trascorso non è calcolato soltanto sulla durata della gara visto che coloro che sono in postazione Var si preparano con un’ora abbondante di anticipo rispetto al fischio d’inizio. Addirittura il giorno del suo compleanno, lo scorso 27 giugno, lo ha festeggiato come uomo Var in Serbia-Brasile.

La giornata di domenica è destinata ad entrare nella storia della sezione “Werther Zamponi” di Pistoia. Non ci resta quindi che augurargli un grandissimo in bocca al lupo da parte di tutti i suoi colleghi, amici e dall’intera città di Pistoia.

Forza Massi, forza Italia, forza Pistoia!

2018  www.aiapistoia.it   globbers template joomla